mercoledì 10 aprile 2013

Edificio 17A – Santi, santini e sanità



                            Disegno di Elena Ferrara


Nella sala d'attesa del reparto c'è un supporto di marmo in cima al quale c'è un busto di bronzo. Non è un luminare della sanità. E' uno degli omaggi che i fedeli vanno seminando ovunque, anche nei luoghi pubblici. Padre Pio. Al suo posto preferirei Bakunin o Szymbosca. Ma non credo mi farebbero posare il busto.
Dal collo del frate pendono due ex-voto e diversi rosari. Come in un altarino qui e là sono esposti dei santini. Madonna, San Giuseppe, Santa Rosalia. Un Gesù dal cui cuore escono dei raggi luminosi. Altri santi che non riconosco. Un insieme il cui posto più corretto non è proprio qui. Il santino di Santa Rosalia è pubblicità di un servizio di ambulanze privato che usa il nome della patrona di Palermo. Un'altra ditta ha i biglietti da visita con Santa Rita. Fede, speranza e pubblicità.

1 commento:

ummagumma ha detto...

A san Giustu ci mancava un ghiritu, SanCiuvanni addicullatu nta sta terra n'ha lassatu, e santu spiridiuni facitimillu truvari ammucciuni!
recita queste giaculatorie e PENTITI!